Rete civica del Comune di Firenze
Indice A-Z
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » 0-3 anni » Qualità offerta educativa» Qualità
testo piccolo testo mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebooktrova firenze

Qualità

La qualità di cui parliamo è quella del sistema integrato dei servizi presenti sul territorio ed è quindi  co-costruita da soggetti diversi per i quali è fondamentale tener presente la centralità dei bambini e delle bambine.
Parlare di qualità, per noi, significa riferirsi a ciò che, quotidianamente, viene esperito all’interno di ogni singolo servizio dai bambini e dalle famiglie, dando voce al punto di vista di tutti gli “attori “del sistema: amministrazione comunale, personale, genitori, responsabili dei soggetti gestori .
Per noi valutare costantemente la qualità nell’ottica del miglioramento costante e della efficacia delle risposte significa aumentare la consapevolezza di tutti coloro che operano nei servizi sul senso del proprio agire educativo quotidiano nella convinzione che…la qualità rilevata è comunque povera se non arricchisce chi vi opera…
Quali strumenti per la qualità?

Le Linee guida
Le Linee guida per i servizi educativi alla prima infanzia del Comune di Firenze nascono con l’obiettivo di definire ed esplicitare i principi pedagogici necessari a indirizzare l’azione educativa dei servizi della rete cittadina, rappresentando un riferimento per l’intero sistema dei servizi. La loro applicazione è monitorata dal coordinamento pedagogico sia attraverso gli incontri con i gruppi di lavoro che attraverso specifici strumenti in forma di check list osservative.
Sono stati anche realizzati specifici approfondimenti su Ambientamento, Documentazione e Bambini e natura.
Le Linee guida nascono con l'obiettivo di consentire un consolidamento, dal punto di vista dei principi pedagogici, di tutti i servizi della rete per mantenere alta la qualità educativa, ovviamente se i principi pedagogici che ne fanno una cornice di riferimento sono attualmente validi, qualcosa cambia per quanto riguarda la seconda parte della pubblicazione La rete dei servizi. Il ruolo dell'ente pubblico (da pag.30 a pag. 32). I contenuti di questa seconda parte sono riferiti ad una normativa non più vigente e saranno prossimamente aggiornati.
Per quanto riguarda quindi la rete dei servizi e il ruolo dell'ente pubblico in materia di autorizzazione, accreditamento e convenzionamento si invitano gli interessati a consultare le pagine web del Portale educazione 0-3 dedicate al Sistema dei servizi e la normativa vigente (Reg. R. 41/2013).  

Il coordinamento pedagogico
Il ruolo del coordinamento pedagogico è quello di promuovere, monitorare, verificare e valutare i progetti educativi dei servizi sostenendo la qualità della proposta educativa per i bambini e le loro famiglie, promuovendo l’instaurarsi di un buon clima all’interno dei gruppi di lavoro, sostenendo la comunicazione, la formazione e l’aggiornamento professionale, favorendo il confronto e lo scambio di esperienze a più livelli, dal contesto comunale a quello europeo, progettando l’innovazione delle proposte educative in relazione ai bisogni del territorio, rilevati anche attraverso le indagini della qualità.
Il coordinamento pedagogico comunale dei servizi alla prima infanzia garantisce la qualità dell’offerta nell’intero sistema anche attraverso il rilascio dei pareri pedagogici sui progetti educativi presentati dai privati che chiedono l’autorizzazione e l’accreditamento e successivamente la verifica del rispetto dei requisiti e degli standard effettuata con il supporto di strumenti appositamente elaborati e periodicamente applicati dalle coordinatrici e dal personale dell’UO servizi privati.
Dal 2013/14  nella zona fiorentina in ottemperanza al Regolamento regionale vigente è attivo un Organismo denominato Coordinamento gestionale e pedagogico zonale che ha l’obiettivo di  supportare la Conferenza di zona dell’Istruzione di Firenze per dare omogeneità al sistema dei servizi /scuole a livello zonale.
Il 23 ottobre 2014  la struttura del Coordinamento zonale  è stata approvata, con apposita Deliberazione,alla presenza dell’Assessora all’Educazione Cristina Giachi e dei Presidenti dei 5 quartieri (o loro delegati), nell’ambito della Conferenza zonale .
Nell’organismo,  presieduto dal Responsabile Comunale dei Servizi all’infanzia vi è una rappresentanza di  responsabili e coordinatori pedagogici del pubblico/privato che operano secondo le indicazioni del piano operativo biennale.
La segreteria organizzativa è curata dal Coordinamento pedagogico comunale.

Il laboratorio della qualità
Dopo aver svolto negli ultimi anni numerose indagini che ci hanno permesso di effettuare importanti innovazioni e cambiamenti, stiamo predisponendo nuovi strumenti di rilevazione che, consentendoci di misurare la soddisfazione delle famiglie utenti rispetto all’esperienza vissuta rappresenteranno un vero e proprio strumento di lavoro finalizzato al miglioramento e al superamento delle eventuali criticità non solo a livello di sistema ma di singolo servizio.

 
twitterfacebookyoutube

città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006