Rete civica del Comune di Firenze
testata per stampa

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

  Home » 3-6 anni
testo piccolo testo mediotesto grandeStampa la pagina Twitter Facebook

In evidenza

Iscrizioni scolastiche 2018/2019

Le iscrizioni per l'anno scolastico 2018/2019 si sono concluse il 6 febbraio 2018, le graduatorie saranno pubblicate il 30 aprile.

 

Per informazioni:  tel 0552625725   -   email: iscrizioni.scuolainfanzia@comune.fi.it 

 

Chiarimenti relativi alla statalizzazione delle scuole dell’infanzia comunali

A seguito di linee di indirizzo e criteri generali formulati  annualmente dalla Regione con Delibera di Giunta, adottata di solito nei mesi di luglio/agosto, ogni anno la Conferenza di Zona dell'Educazione di Firenze, composta da Assessore all’Educazione -  che la presiede -  e dai Presidenti dei Quartieri -  riceve, entro il 30 settembre,  le proposte di dimensionamento e offerta formativa redatte e presentate dagli Istituti Comprensivi.
Dette proposte scaturiscono da un processo di partecipazione interno  che vede coinvolto Consiglio di Istituto e il  Collegio dei Docenti e
possono essere relative a statalizzazione, soppressione scuole, attivazione scuole  ( il cosiddetto dimensionamento) oppure a aumento/diminuzione sezioni, aggiornamento e trasformazione del tempo scuola etc. (offerta formativa).
Di tali proposte la Conferenza di Zona suddetta prende atto e, per quanto riguarda le richieste che hanno un impatto sull'edilizia scolastica in termini di nuove edificazioni, adeguamento locali e arredi,  compie una valutazione tecnica.
Per quanto concerne le proposte di statalizzazione, la Conferenza di Zona si limita a prenderne atto e - da quest'anno, secondo quanto previsto dalla Delibera  di Giunta regionale  n. 738 del 10.07.17 - a proporre un "ordine di priorità" alla Città Metropolitana, alla quale - previa concertazione con le varie Conferenze - spetta  definire l'ordine di priorità complessivo delle variazioni  che interessano l'intera rete scolastica provinciale.
La proposta "definitiva" viene approvata con Delibera del Consiglio Metropolitano (quest'anno la n. 86 del 22.11.17) ed inviata alla Regione che la approva a sua volta - insieme a quelle delle altre Province - entro il 31 dicembre con propria Delibera di Giunta (quest'anno la n. 1438 del 19.12.17).
La Regione trasmette la Delibera all'Ufficio Scolastico Regionale; successivamente, il MIUR,  fatte tutte le  valutazioni e tenuto conto delle risorse economiche e degli organici disponibili - comunica l'esito delle richieste sia in ordine al dimensionamento che all'offerta formativa,  di solito a maggio/giugno. Pertanto solo a maggio/giugno sarà possibile sapere quale scuola o quali scuole diventeranno statali.
Da quest'anno, inoltre, la Regione ha previsto - con modalità ancora tutte da definire - per il mese di Aprile un momento concertativo nel quale le richieste suddette vengano confrontate con l'effettivo numero e tipologia delle domande pervenute dalle famiglie entro il 6 febbraio, data in cui si chiudono le iscrizioni.
In considerazione di quanto sopra, si fa presente che l’eventuale statalizzazione potrà riguardare un numero limitato  di sezioni, come già avvenuto negli anni precedenti e che il Comune attuerà il percorso di accompagnamento già realizzato per le altre scuole, assicurando le attività educative pomeridiane e ogni forma di assistenza e collaborazione possibile  per garantire il benessere dei bambini e delle bambine che, comunque, continueranno ad usufruire di un servizio pubblico gratuito.
 

    Come contattare gli uffici del Servizio Servizi all’Infanzia

    In relazione agli incendi occorsi nella sede della Direzione Istruzione di Via Nicolodi, non è possibile per nessuno accedere agli uffici del Servizio Servizi all'Infanzia, al secondo piano del palazzo.

    Molte postazioni di lavoro sono state ricollocate al piano primo e sono già operative. Tuttavia è consigliabile, per motivi organizzativi, non recarsi negli uffici personalmente, ma telefonare o scrivere una mail.

     

    Per contatti telefonici chiamare i numeri del call center 055 2625748/49

     

    Per informazioni relative ai nidi, scrivere a:

     

    utenza.asilinido@comune.fi.it

    coord.pedagogico@comune.fi.it

    pagamenti.asilinido@comune.fi,it

    tariffe.asilinido@comune.fi.it

     

    Per informazioni relative alle scuole dell'infanzia, scrivere a:

     

    iscrizioni.scuolainfanzia@comune.fi.it

    coord.scuola.infanzia@comune.fi.it

     

      VACCINI: semplificazione per le famiglie

      Un accordo sottoscritto il 24 agosto 2017  tra  le tre aziende sanitarie toscane (centro, nord est e sud ovest), l'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) Toscana, e l'Ufficio scolastico regionale, prevede che le scuole trasmettano gli elenchi delle bambine e dei bambini  iscritti alle Asl, che verificheranno la situazione vaccinale di ogni bambino e di ogni bambina  e si attiveranno con le famiglie  per l'eventuale regolarizzazione.

      Per l'anno 2017/18 per accedere ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia, occorre presentare la documentazione che provi l’avvenuta vaccinazione, anche con una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà reperibile nella sezione modulistica.

      Tutte le famiglie ricevono per mail comunicazione da parte del Servizio Servizi all’Infanzia.


      Per eventuali comunicazioni scrivere a: vaccinazioni.infanzia@comune.fi.it

       

      Iscrizioni fuori termine Scuole d'Infanzia Comunali

      Per l'anno 2017/18 per accedere alle scuole dell'infanzia, occorre presentare la documentazione che provi l'avvenuta vaccinazione, anche con una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà reperibile nella sezione modulistica.  Pertanto, alle nuove domande fuori termine deve essere allegata idonea documentazione.

       

      E' consultabile online la graduatoria  delle iscrizioni fuori termine alle scuole dell’infanzia comunali.

      Per la formazione delle sezioni saranno usati gli stessi criteri indicati nella Circolare annuale per le iscrizioni e stabiliti dal Servizio (ad es. equilibrio numerico tra le tre fasce di età; appartenenza di genere; eventuali situazioni di disagio di differente natura; fratelli o gemelli che non sono inseriti nella medesima sezione per motivi pedagogici, ecc.), tenendo in debita considerazione anche la complessità di ogni realtà scolastica.

      Gli elenchi sezioni verranno affissi presso ciascuna scuola all’inizio del mese di settembre di ogni nuovo anno scolastico e, comunque, prima dell’inizio delle attività didattiche.
      Si precisa che ci si iscrive alla scuola e non alla singola sezione: le eventuali preferenze espresse dalle famiglie in relazione a una sezione o a un insegnante non potranno in nessun caso essere determinanti per la formazione delle sezioni.

      Per ulteriori Info:

      e-mail: iscrizioni.scuolainfanzia@comune.fi.it
      telefoni: 055 2625725/055 2625616



      Comunicazioni alle famiglie per l'avvio dell'a.s. 2017/18

      Refezione scolastica 

       

      Coloro che intendono revocare il servizio di refezione per l'a.s. 2017/18 per il/la proprio/a figlio/a, devono inviare all'indirizzo iscrizioni.scuolainfanzia@comune.fi.it i moduli indicati di seguito, relativi alla rinuncia e alla liberatoria:

       

      Buoni Scuola A.S. 2017-18 Scuole dell'Infanzia Paritarie Private

      E' stata approvata con atto n. 7298 del 25/10/2017 la graduatoria provvisoria dei/lle richiedenti l'assegnazione dei buoni scuola, finanziati dalla Regione Toscana, da  utilizzare per ridurre il costo della retta di frequenza della scuola dell'infanzia paritaria privata. Non appena la Regione Toscana avrà assegnato le risorse ai Comuni, verrà pubblicato il valore ISEE fino al quale le richieste saranno finanziate e saranno inviate comunicazioni ai/alle richiedenti ed alle scuole paritarie private.

       

      Linee di indirizzo per le scuole d'infanzia comunali- Anno Scolastico 2017/2018

      Informazioni generali sulle attività delle scuole d'infanzia comunali per l'anno scolastico 2017/2018

      Approvazione delle graduatorie dei nuovi iscritti/e alle scuole infanzia comunali a.s. 2017/18

      Sono state approvate le graduatorie dei bambini e delle bambine che frequenteranno le scuole comunali dell'infanzia a partire dall'a.s. 2017/18.

       

        Indagine sulla qualità del servizio nelle scuole dell’infanzia a.s. 2016/17

        Il 10 aprile 2017 ha preso avvio l’indagine sulla qualità del servizio  nelle scuole dell’infanzia comunali con l’obiettivo di acquisire elementi utili per migliorarne e accrescerne il  livello qualitativo rispondendo in modo sempre più efficace ai bisogni dei bambini, delle bambine e delle famiglie.

        Come di consueto l'indagine viene proposta online: ciascun genitore/trice riceve una mail per ogni figlio/a iscritto al servizio. La mail (in 4 lingue) spiega brevemente le finalità dell'indagine e, nella parte finale, contiene il link al quale collegarsi per rispondere alle domande con il riferimento al/alla bambino/a per cui si sta rispondendo. Per ogni bambino/a che frequenta la scuola  dovrà essere compilato un singolo questionario

        I dati raccolti saranno stati trattati nel pieno rispetto della privacy in accordo con il D.lgs. 196/2003 e del segreto statistico di cui al D.lgs. 322/1989; pertanto saranno resi anonimi e  diffusi  in forma aggregata in " Indagine Qualità nelle Scuole dell'Infanzia" pubblicata in questa stessa sezione (vedi sotto l'indagine dello scorso anno scolastico)
         

        Le cose da sapere sulla scuola infanzia comunale

        Sono disponibili le FAQ in lingua albanese, cinese, francese, inglese e spagnolo, sui quesiti più frequenti che i genitori possono avere sul servizio della scuola dell'infanzia offerto dal Comune di Firenze.

           
          twitterfacebookyoutube

          città di firenze
          Comune di Firenze
          Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
          50122 FIRENZE
          P.IVA 01307110484

          Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006