Mensa

Servizio di refezione per alunni delle scuole comunali e statali dell'infanzia, delle scuole statali primarie e secondarie di I grado.

Il Comune di Firenze eroga giornalmente circa 20.000 pasti (media prevista per a.s. 2021/2022). 

La preparazione dei pasti è effettuata presso n.15 centri di cottura di proprietà comunale, appaltati a ditte di ristorazione(Camst Soc. Coop. A.R.L.; Cir-Food s.c.; Dussmann Service s.r.l.; Vivenda S.p.A.).

Le Linee Guida hanno la finalità di disciplinare il funzionamento del servizio di refezione scolastica.

L’Amministrazione Comunale organizza il servizio di refezione scolastica nell’ambito delle proprie competenze, stabilite dalla normativa vigente, compatibilmente con le disposizioni previste dalle leggi finanziarie e dalle previsioni annuali di bilancio dell’Ente.
Il servizio di refezione scolastica, improntato a criteri di qualità, efficienza ed efficacia, contribuisce ad agevolare la frequenza scolastica degli alunni residenti nel Comune di Firenze.

In questa sezione è possibile trovare:

  • informazioni relative alle tariffe del Servizio supporto alle attività educative e scolastiche (refezione scolastica, trasporto e pre-post scuola);

  • i criteri per la presentazione della Domanda unica di agevolazione tariffaria;

  • le modalità di pagamento dei servizi di refezione scolastica, trasporto e pre-post scuola.

 

TARIFFE

Per poter prendere visione del costo di ogni singolo servizio è necessario consultare la scheda dedicata: “tariffe e benefici tariffari servizi scolastici” che potete trovare in link utili a lato della presente pagina.

 

BENEFICI TARIFFARI

Per ottenere la riduzione della tariffa della mensa scolastica non è sufficiente essere in possesso dell’attestazione ISEE in corso di validità, ma deve essere presentata l’apposita "Domanda unica di agevolazione tariffaria" per ogni anno scolastico.

Per compilare la domanda di agevolazione tariffaria è necessario essere in possesso dell’ISEE in corso di validità e che abbia un valore inferiore ad € 32.500,01.

L’agevolazione tariffaria dei servizi supporto alla scuola è classificata come “una domanda a richiesta individuale” che ogni cittadino può presentare in qualsiasi momento dell’anno. Per ottenere il beneficio tariffario per l'intero anno scolastico, la domanda deve essere presentata entro il 30 settembre di goni anno.

Per le domande presentate successivamente al 30 settembre di ogni anno, la tariffa agevolata inizierà a decorrere dal bollettino inerente i servizi erogati nel mese di compilazione della domanda online (per esempio: se la domanda di agevolazione tariffaria viene effettuata dal richiedente nel mese di novembre, la tariffa agevolata inizierà dal mese di novembre).

Essendo la domanda di agevolazione tariffaria, una domanda a richiesta individuale (cioè richiesta dal cittadino) NON PUÒ’ ESSERE PREVISTA LA RETROATTIVITÀ’ (esempio: se la domanda di agevolazione tariffaria è stata presentata a novembre e la tariffa agevolata quindi parte dal mese di novembre, il mese di settembre e ottobre deve essere pagata a tariffa piena).

Per la compilazione della domanda di agevolazione consultare la scheda dedicata “Domanda unica di agevolazione tariffaria che potete trovare in link utili a lato della presente pagina.

 


MODALITÀ DI PAGAMENTO

Avviso di pagamento

Si ricorda che dal mese di ottobre 2020 il bollettino premarcato è stato sostituito dall’avviso di pagamento con il sistema PagoPA – obbligatorio per le Pubbliche Amministrazioni - che viene spedito per posta all'indirizzo indicato in fase di iscrizione.

Tale avviso viene inviato il mese successivo a quello in cui è stato erogato il servizio.

L’avviso di pagamento è intestato al genitore che ha iscritto il/la figlio/a scuola. Se si vuole cambiare il nome dell’intestatario dell’avviso di pagamento è necessario compilare e firmare i moduli (di seguito riportati) e inviarli insieme ai documenti di identità dei genitori dell’alunno/a al seguente indirizzo di posta elettronica: tariffe.serviziscolastici@gmail.com
 

Le modalità di pagamento previste per i servizi di supporto alle attività educative e scolastiche sono quelle indicate dalla normativa nazionale.

Con l’attivazione del nuovo sistema “PAGOPA”, è possibile effettuate i pagamenti:

1. ON-LINE:

  • utilizzando il servizio di pagamento avvisi Pubbliche Amministrazioni riconoscibili dai loghi PagoPa e CBILL della tua Banca (home banking o con APP) inserendo il Comune di Firenze come Ente creditore o il codice 8G580, se richiesto, ed il CODICE AVVISO;

  • tramite il sito www.poste.it con carta di credito o tramite conto Bancoposta inserendo il numero di conto corrente postale 26203505 ed il CODICE AVVISO;

  • tramite il servizio on-line del Comune di Firenze, con carta di credito, al seguente indirizzo: https://pagopa.055055.it/pagopaportale/portale -si accede con codice fiscale e CODICE AVVISO.

2. TRAMITE AVVISO DI PAGAMENTO DA PRESENTARE:

  • presso tutti gli uffici postali;

  • presso le agenzie della tua Banca, gli sportelli ATM della tua banca (se abilitati), le Ricevitorie, i Tabaccai e i Supermercati aderenti alla piattaforma pagoPa.

NB: Nella comunicazione allegata all’avviso di pagamento che mensilmente viene inviato dal Servizio Supporto alle attività educative e scolastiche sono riportate le modalità di pagamento dei vari servizi usufruiti (mensa, pre-post scuola, trasporto scolastico).

Attestazione dei pagamenti

Il servizio di rilascio attestazione pagamenti (vedi la scheda dedicata “Attestazione dei pagamenti - servizio online” che potete trovare in link utili a lato della presente pagina) è rivolto a tutte le famiglie i cui figli usufruiscono dei servizi supporto alle attività educative e scolastiche (mensa, trasporto, pre/postscuola) del Comune di Firenze - Direzione Istruzione - e permette di visualizzare e scaricare l'attestazione dei pagamenti effettuati.

 

------

Per informazioni sulla refezione scolastica, pagamenti e tariffe chiamare il numero 055055 dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 20

La segreteria telefonica dell’Ufficio Tariffe del Servizio Supporto alle Attività Educative e Scolastiche è attiva il lunedì ed il giovedì dalle ore 10 alle ore 12 al seguente numero 0552625606

Per richieste specifiche scrivere a: tariffe.serviziscolastici@comune.fi.it

I menù e le tabelle dietetiche adottati per il Servizio Refezione sono predisposti con la collaborazione di esperti dell'U.O. Dietetica Professionale della A.S.L. 10, della Federazione Italiana Medici Pediatri, tenendo conto dei parametri nutrizionali indicati nei LARN (Livelli di Assunzione di Nutrienti e energia per la popolazione italiana - ed. ottobre 2014), dalle Linee di indirizzo per la refezione scolastica - Regione Toscana settembre 2016 e dei suggerimenti e indicazioni forniti dalle Commissioni Mensa e dalle insegnanti, attraverso le schede che pervengono all'Ufficio Refezione in corso d'anno. Il menù viene inoltre sottoposto a validazione da parte della ASL Firenze - Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione, che ha il compito di verificare l'adeguatezza degli apporti nutrizionali, al fine di prevenire l'insorgenza di patologie cronico-degenerative correlate ad apporti squilibrati di nutrienti protratti nel tempo, contribuendo inoltre allo sviluppo di corrette abitudini alimentari fin dalla più giovane età, così come previsto nelle Linee di indirizzo regionali.
L'indice di gradimento delle varie pietanze viene costantemente tenuto sotto monitoraggio attraverso rilevazioni giornaliere effettuate dai tecnici dell'ufficio refezione nelle scuole.
Il menù è strutturato su due periodi: invernale ed estivo, in modo da introdurre un'ampia varietà di pietanze nel rispetto della stagionalità dei prodotti, in particolare ortofrutticoli.
All'interno di ciascun periodo il menù è suddiviso in quattro settimane che si susseguono secondo un calendario stabilito annualmente dall'Ufficio Refezione.

Ai sensi del regolamento UE 1169/2011, per qualsiasi informazione su sostanze e allergeni che compongono il menù è possibile consultare e scaricare la documentazione che segue (tabelle menù).

Le informazioni circa la presenza di sostanze o di prodotti che provocano allergie o intolleranze sono disponibili rivolgendosi al personale in servizio presso i centri cottura.
 

In casi particolari e per patologie specifiche il servizio di refezione è attrezzato per fornire, su richiesta corredata da relativa documentazione medica, pasti che rispondano ad esigenze dietetiche individuali.
Nel caso in cui l'alunno necessiti di dieta speciale dovrà essere consegnata, alla direzione della Scuola, la certificazione medica che ha durata annuale salvo che per le patologie croniche (es. celiachia, diabete, etc.)
La dieta verrà assicurata solo successivamente alla consegna della suddetta certificazione al Centro Cottura; nel certificato dovranno essere indicati con precisione gli alimenti che non possono essere consumati dall'alunno, nonchè la scuola,e la classe frequentata.
Sono inoltre previsti menù alternativi nel rispetto delle esigenze degli utenti di diverse etnie e religioni, nonche' un menù latto/ovo/vegetariano. Per richiedere queste tipologie di menu' e' sufficiente presentare una semplice richiesta scritta del genitore, che avrà validità per tutto il percorso scolastico, salvo revoca da parte dei genitori, utilizzando i moduli sottostanti da inviare o consegnare alla scuola.

In presenza di lievi disturbi di natura gastro/intestinale è possibile richiedere, con nota scritta del genitore da consegnare alla scuola la mattina stessa,  un pasto in bianco per un periodo non superiore ai tre giorni al mese; dopo tale periodo sarà necessario il certificato medico, a tutela della salute del bambino.

Modalità dei controlli

A titolo puramente esemplificativo, si elencano di seguito le principali forme di controllo effettuate presso i centri di cottura e i refettori scolastici.

Presso i centri di cottura:
•    rispondenza delle derrate ai requisiti dei capitolati: caratteristiche quantitative, confezioni, scadenze, modalità di conservazione
•    controllo del rispetto delle norme igienico-sanitarie riferite sia alla struttura che al personale addetto alla preparazione ed al confezionamento
•    controllo delle temperature dei pasti confezionati, verifica del rispetto dei tempi intercorrenti fra la cottura, il confezionamento e la distribuzione nei refettori, modalità e mezzi di trasporto
•    controllo quantitativo e verifica del rispetto delle quantità previste nelle tabelle dietetiche adottate per il servizio di refezione
•    verifica provenienza delle carni, controllo certificazioni sanitarie sia riferite alle carni che alle uova
Presso i refettori:
•    verifica del rispetto degli orari di consegna dei pasti
•    controllo del rispetto delle norme igieniche riferite sia ai locali che al personale addetto alla distribuzione
•    controllo delle modalità di distribuzione stabilite dai capitolati d'appalto e da eventuali circolari predisposte dall'Amministrazione comunale
•    controllo qualità, quantità, appetibilità e temperatura dei pasti distribuiti

Commissioni mensa

L'Amministrazione comunale ha approvato un'apposita "Guida per le commissioni mensa" con l'intento di suggerire modalità di controllo idonee ed uniformi per tutte le scuole e nella quale sono state altresì inserite apposite schede per la rilevazione giornaliera e periodica sul servizio. 

Il tema dell’alimentazione e nutrizione è complesso e articolato, tutti parlano della sua importanza per una crescita sana e per la prevenzione di tante malattie che caratterizzano la nostra società.

Accanto all’alimentazione è ormai appurato che gioca un ruolo chiave il movimento e l’adozione di corretti stili di vita che aiutano il ns. corpo a mantenersi sano e in forma.

È importante che corretti stili alimentari e di vita vengano appresi fin dalla più tenera età, così da arrivare in età adulta con un bagaglio culturale che ci consente di mantenere in efficienza il nostro corpo.

È in questo ambito che da anni si muovono le ASL in Toscana, attraverso campagne di informazione, prevenzione, educazione e monitoraggio della salute.

Gli aspetti informativi offerti da questa collaborazione fra Enti e istituzioni, mirano a rafforzare la forte valenza educativa svolta dai pasti consumati a scuola.

Di seguito sono pubblicati alcuni materiali illustrativi del lavoro svolto e in corso, riguardante il tema dell’alimentazione, dell’esercizio fisico, la conoscenza degli alimenti, la stagionalità di frutta e verdura nella nostra regione, curati dalla Regione toscana e dal Dipartimento della Prevenzione dell’Azienda Sanitaria di Firenze, con la speranza che possano diventare strumenti di valido aiuto per tutti i nostri utenti.

Pagine correlate

Scroll to top of the page